Le borse nel cinema che mi hanno fatto sognare

Grace Kelly e la borsa nel film La finestra sul cortile di Hitchcock

 

Da bambina insieme alle mie sorelle guardavo sempre i film di Grace Kelly, la bellissima e super elegante principessa di Monaco. Eravamo completamente rapite da quel suo fascino perfetto, dallo charme con cui accompagnava ogni sorriso accennato, da quel particolare savoir faire che ai miei occhi la rendeva ancor più regale di Cenerentola.

Grace Kelly seppe letteralmente dare nuovo valore al termine bon ton. Ogni dettaglio su di lei acquisiva classe ed eleganza, ma ricordo che in particolare mi innamorai della borsa che sfoggiò nel film La finestra sul cortile di Hitchcock. Una borsa nera, poi passata alla storia per la sua capienza e lo specchietto interno, disegnata appositamente per lei da Mark Cross, pellettiere di lusso statunitense. Non dimenticherò mai quanto quella borsa mi fece fantasticare… Non facevo che pensare che indossando un accessorio del genere, potevi veramente diventare tutto ciò che desideravi.

La magia che inseguo con le borse The Lost Bag

A distanza di anni non solo avverto ancora i palpiti di quelle sensazioni, ma ogni giorno mi impegno per tenerle vive dentro di me, perché sono loro che hanno tracciato la strada che oggi sto percorrendo. È quella magia che io inseguo con il mio lavoro, che cerco di catturare e riprodurre in ogni mia borsa The Lost Bag. È difficile da spiegare, ma è come se fin da piccola io sentissi che è nella borsa di una donna che innanzitutto è custodito il seme del suo fascino. Che questa fosse racchiusa tra le mani di una principessa o in quelle di mia madre poco importava: i miei occhi già allora riuscivano a cogliere l’incanto che si sprigiona quando quel semplice accessorio arriva a sposare la visione e lo stile di chi lo indossa.

Borse e cinema, binomio vincente

Sarà che entrambi sono nati per far sognare, ma borse e cinema si sono rivelati spesso un binomio vincente. I grandi classici dello stile non hanno di certo mancato di regalarsi qualche apparizione sul grande schermo, e sicuramente tra le più ricorrenti ci sono quelle di Hermès: dalla Birkin indossata da Gwyneth Paltrow ne I Tenenbaum all’Hermès nera che ornava le ragazze di The Bling Ring, fino alla Birkin da Oscar che ha accompagnato Cate Blanchett in Blue Jasmine. E potrei ancora andare avanti. Poi, come non citare Il diavolo veste Prada? Una delizia per gli occhi di tutte le appassionate di moda, in cui una straordinaria Meryl Streep, nei panni dell’odiosa ed elegantissima Miranda Prestley, fa il suo ingresso in scena proprio sfoggiando una super Prada con logo impresso.

Le borse nelle serie televisive più popolari

Ma il must del must in fatto di borse (e scarpe) per me rimane Sex & the City. Non è cinema ma tv, è vero, ma con Carrie io ho sognato. Le sue it-bag hanno fatto scuola, perché il vero incantesimo si compie quando alla maestria di un grande prodotto si aggiunge lo charme di chi quel valore sa coglierlo e accentuarlo. E allora, tra una baguette Fendi, una Chanel e una Miss Dior, io mi sono sempre chiesta: che carattere avrebbe acquisito una Lost Bag al braccio di Carrie Bradshaw? In fondo, se si decide di sognare, sempre meglio farlo in grande…

Con luci spente e pop corn alla mano, quali sono le borse che vi hanno fatto sognare? Ricordate la diva che per prima vi ha convinto del loro fascino? Aspetto la classifica dei vostri classici!

Per info e prenotazioni contattami al 328 6147108

Lascia un commento