#SFIDA, COSÌ È NATA LA COLLEZIONE “CHIANALEA”

La mia ultima collezione nasce da una sfida: quella di voler cambiare. Mettere un piede nella maturità mi ha fatto capire di dovermi porre obiettivi più importanti. Se è proprio questo ciò che voglio – dar sfogo a me stessa attraverso la creatività – allora devo farlo con il massimo rigore. Anche nei sogni ci vuole impegno, e io ho sentito di avere come un debito di responsabilità verso il mio, che mi ha spinto ad alzare ancor di più l’asticella della mia dedizione.

Ho accettato la sfida che io stessa mi era lanciata e ho iniziato a sperimentare tecniche e materiali per me inediti. Il primo step è stato assumermi il rischio di iniziare a lavorare la pelle, a cui ho sempre puntato come un obiettivo fondamentale, perché sapevo che il passaggio a questo materiale nobile, da sempre simbolo di quell’orizzonte di qualità che identifica l’artigianalità italiana, avrebbe coinciso con un momento di crescita anche a livello personale. Come a dire, se ti metti a trattare la pelle significa che questo lavoro lo fai veramente, non è più un gioco.

Prima la mia era aspirazione alla creatività, mentre adesso c’è molta più consapevolezza di chi sono, degli obiettivi a cui voglio arrivare. Una necessità matura che mi ha spinto a voler ristrutturare tutta me stessa, e per questo la collezione che è nata è sicuramente diversa da tutte le altre.

Da settembre a dicembre, mentre lavoravo alla sua ideazione, ho vissuto un periodo di continui alti e bassi. Up and down, up and down, finché finalmente non sono arrivata a dar vita al motivo che rappresenta il nucleo di tutta la collezione: l’onda con il cuore. Lì c’ero io. Ma non è stato facile…

Nel tentativo di vestire il mio impegno di una veste più matura, cercavo di tenere ben strette le cinghie della mia vita e del mio lavoro, di essere presente a me stessa, di dimostrarmi forte e indirizzata, ma giorno dopo giorno vedevo che quella strategia non mi stava portando dove speravo. Allora ho detto “basta!”, e mi sono lasciata andare. “Vediamo dove mi portano le onde” mi son detta, proprio come quando ero bambina… Ho iniziato a non trattenere più niente e mi sono rilassata. Ho messo me stessa su una barchetta, tra le onde, e ho mollato il controllo. Mi sono semplicemente lasciata trasportare dalla vita.

Per raggiungere un obiettivo è fondamentale avere il controllo di noi stessi, ma a volte è altrettanto importante saperlo perdere, con consapevolezza. Ed è così che nella collezione Chianalea è sfociato uno spaccato del mio mondo.  

Anche i modelli che ho scelto rappresentano innanzitutto dei momenti di vita: dalla shopper che tiro fuori dall’armadio quando vado a lavoro, perché esco la mattina e so che dovrò avere con me tutto ciò che mi potrà servire fino a sera, al secchiello che indosso quando voglio sentirmi più stilosa, fino alla sacca che ai miei occhi incarna il simbolo del viaggio.

Sempre con il cuore, sempre con l’onda, perché su ogni borsa ho deciso di imprimere il preciso momento in cui mi sono detta “ok, adesso vado”.  

Per me la sfida sta innanzitutto nel superare i nostri limiti, nel capire quale sia la migliore versione di noi a cui possiamo aspirare. E poi puntare dritti al traguardo. Lo scrittore Booker T. Washington una volta disse: “Il successo si misura non tanto dalla posizione che uno ha raggiunto nella vita, quanto dagli ostacoli che ha dovuto superare”. Non conta solo il traguardo ma l’intero percorso che si compie, e ancor di più lo spirito con cui si è scelto di affrontarlo.

Ogni giorno rifletto sul significato di questa parola, me la ripeto in testa come un mantra, perché è determinante per noi stessi capire che dietro ogni sfida si nasconde innanzitutto un’opportunità.

 

Cosa significa per voi la parola “sfida”? Ci sono frasi o pensieri che vi ripetete per mantenere viva la convinzione? E come combattete invece i momenti di sconforto?

Ma soprattutto: cosa ne pensate di Chianalea? Vi piacciono i modelli, i colori, il motivo? Come sempre, aspetto di sapere cosa ne pensate… ma siate delicate, ok? 🙂

Alla prossima settimana!

2 risposte a “#SFIDA, COSÌ È NATA LA COLLEZIONE “CHIANALEA””

  1. E quando si segue il cuore non si sbaglia mai.
    E questa collezione superfighissima ne è la prova!

    1. Grazie Cristina tutto questo mi riempie di gioia ❤
      Francesca

Lascia un commento